• Categoria: Problemi sessuali
  • Categoria: Problemi sessuali

Introduzione

Ogni tipologia di disturbo sessuale, porta nella persona e nella coppia una serie di reazioni emotive, associate alla sensazione di disagio che il problema comporta. All'interno dei disturbi definiti 'Disfunzioni Sessuali' ci sono: I Disturbi del Desiderio Sessuale (assenza o carenza di desiderio, avversione sessuale ), i Disturbi dell'Eccitazione (deficit erettile o impotenza, disturbi dell'eccitazione femminile), i Disturbi dell'Orgasmo (anorgasmia maschile e femminile, anaiaculazione, eiaculazione ritardata, eiaculazione precoce...), i Disturbi da Dolore Sessuale (dispaurenia maschile o femminile, vaginismo), le disfunzioni sessuali dovute ad una condizione medica generale o per uso od abuso di sostanze e farmaci Le disfunzioni sessuali non altrimenti specificate. Da un punto di vista generale, qualsiasi disturbo sessuale può presentarsi nella sua forma primaria (è cioè presente fin dalla prima attività sessuale, anche autoerotica) o nella sua forma secondaria, cioè successiva ad un periodo di funzionamento normale. Inoltre la disfunzione può essere situazionale, dipendente quindi dal contesto di relazione specifico o dal momento psicologico che sta attraversando la persona e/o la coppia o, infine, dal tipo e dalla qualità di stimolazione durante il rapporto sessuale stesso. Ogni tipo di disfunzione sessuale può dipendere da: Cause organiche. Fattori anatomo-fisiologici, neurologici, ormonali, per una condizione medica generale o per uso ed abuso di sostanze o psicofarmaci. In questo senso sono molti i riturbi della sfera sessuale successivi ad un intervento chirurgico; una patologia molto frequente è l'iperprolattinemia, la quale può causare un calo del desiderio o un disturbo erettile ed è provocata a sua volta da numerosi fattori come stress, intensa attività fisica o mentale, utilizzo di psicofarmaci ed abuso di oppiacei. In generale sono i disturbi dell'eccitazione che risentono maggiormente di una eziopatogenesi di tipo organico. Fattori combinati. In questo caso, si ritiene che fattori psicologici abbiano un ruolo importante nell'insorgenza, nella gravità e nel mantenimento del disturbo sessuale, insieme ad un deficit di tipo organico, presente, ma non sufficiente a giudicare una disfunzione in questa sfera relazionale Fattori psicologici. In questo caso non esistono cause mediche soggiacenti il disturbo. Un tipico esempio è l'eiaculazione precoce, associato spesso alla cosi detta 'ansia da prestazione', i disturbi del desiderio in generale ed i disturbi da dolore sessuale.

Per saperne di più sulle difficoltà sessuali

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!