Chi ha paura della muccassassina?

Chi è Viadimir Luxuria? Chi è stata prima di essere parlamentare alla Camera dei Deputati? Dove ha iniziato le sue battaglie per l’uguaglianza, la libertà, il riconoscimento dei diritti?
Dal palco del Muccassassina, festa evento e discoteca lesbo-gay-trans - come fosse una gigantesca lente di ingrandimento sul mondo - Vladimir Luxuria ci racconta il mondo sommerso eppure prorompente della diversità, della bellezza altra, di un mondo che ci è, comunque, prossimo. E da quel palco - come fosse, questa volta, uno specchio - Vladimir Luxuria si racconta come un raggio stroboscopico di vitalità, impegno civile, libertà.
Sulla scia di “Weekend postmoderno” di Pier Vittorio Tondelli, Vladimir Luxuria descrive il dentro e il fuori della discoteca come “il palco usato per essere scalfito dai tacchi di una drag queen o per urlare il nostro animalismo, il nostro orgoglio, il nostro pacifismo”.

Autore: Vladimir Luxuria

Pagine: 253

Editore: Bompiani

Recensione tratta da: Vladimir Luxuria - sito ufficiale

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!