MASTURBAZIONE ESTREMA - parte 2

MASTURBAZIONE ESTREMA - parte 2

Il pensiero di poter vedere un maschio masturbarsi, in particolare lui, mi infuocava letteralmente i sensi più oscuri.
Max era sdraiato nudo sul letto. E' stato uno show davvero interessante. Ha cominciato a massaggiare se stesso. Prima con entrambe le mani, la pancia ed il pube pelosissimo. Poi un po' più giù, fino ad arrivare alla base della minchia. Potevo vedere chiaramente come la sua mano destra giocava col cazzo e la sinistra massaggiava lu pàcchiu.
Questo spettacolo mi affascinava. Ho sbottonato e levato la gonna, le mutandine, e mi sono seduta sul letto a gambe divaricate. Ho raggiunto la mia fica già umida e ho iniziato anch'io a giocare con me stessa.
Lui continuava ad accarezzarsi. La mano destra ha afferrato il cazzo coprendo e scoprendo la cappella grossa e lucida. Di colpo, ha preso dal comodino un tubetto di crema trasparente, ne ha versata un po' sulla mano sinistra e ha accarezzato la base della minchia spalmandola con le dita. Insisteva con quel gioco morboso come se io non esistessi. Con la mano destra ha preso di nuovo il tubetto e ha cosparso interamente il suo pene e la uàllera. Era unto quasi dappertutto, mi ha gettato il tubetto esortandomi a fare altrettanto. Ho ubbidito.
La mano destra accarezzava ancora una volta la pelle scivolosa e luccicante del cazzo eretto. Quella sinistra faceva lo stesso sulle palle fino all'ano.
Le sue dita erano abili, ma anche le mie non erano da meno. Il mio corpo si tendeva e cominciavo a dimenarmi, mentre Max continuava a giocare.
Ha diretto lo sguardo verso di me, come per dire "guarda come si fa". La mano destra ha spinto due dita nell'ano. E' stato molto imbarazzante. Ha sollevato i fianchi e il buco si è aperto ancora di più. Con la sinistra si faceva una sega e con la destra si masturbava int'u cùlu.
Ho fatto la stessa cosa.
Dopo un po' ha raggiunto il culmine, il suo corpo era teso e la bocca ansimava emettendo suoni selvaggi.
Si è sborrato addosso, sulla pancia e sul torace. A quella vista, anche la mia fica e il mio culo non hanno resistito. Ho avuto un orgasmo violento e inaspettato.
Mi sono avvicinata a lui, le mie dita toccavano il suo petto. Volevo sentire la sborra tra le mie dita. E' stato fantastico. Prima di allora non avevo mai provato niente del genere.
Avrei desiderato farlo di nuovo, ma nel pomeriggio è arrivata Denise e tutto è tornato come prima.

FINE

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!