• Pubblicata il:
  • Autore: Gabriele
  • Categoria: Racconti trav
  • Pubblicata il:
  • Autore: Gabriele
  • Categoria: Racconti trav

Travestita insaziabile parte 2

Ormai erano mesi che io e la mia ragazza eravamo separati, continuavo ancora a travestirmi e a masturbarmi dentro all'appartamento nel quale ero andato in affitto; propio in quel periodo avevo conosciuto un ragazzo mio coetaneo bisessuale con il quale avevo molta confidenza e tra noi c'era molta complicità a tal punto che era l'unica persona al quale avevo confessato questa mia passione contorta e trasgressiva.. lui addirittura si era proposto per svezzarmi e farmi sentire femminile, l'idea non era male, mi mancava solo il coraggio di buttarmi in questa avventura ma col passare del tempo mi ero convinto a patto che iniziavamo propio da zero, prima volevo provare a fargli un pompino, poi se la situazione era propensa e io ero lanciato magari mi sarei spinto più in la. Quel giorno ero molto preso e un'ora prima della sua visita a casa mia ero già travestito per fare delle prove su come camminare e varie pose per istigarlo; al suo arrivo ero agitatissimo, lo avevo accolto in minigonna cortissima, in perizoma e tacchi, lui mi sembrava preso quindi lo avevo fatto accomodare in sala e gli avevo preparato un caffè che chiaramente gli avevo servito sul tavolino piegandomi praticamente a novanta gradi e facendogli intravvedere l'elastico delle autoreggenti poi mi ero seduto al suo fianco vicino a tal punto che le nostre gambe si toccavano, mentre parlavamo del più e del meno avevo iniziato ad allungare le mani sulla sua gamba intravvedendo l'inizio di un'erezione, quel pacco più passavano i minuti e più cresceva e propio mentre parlavamo non resistendo a quel cazzone ho allungato la mia mano fino a toccarlo, era durissimo, sintomo che anche lui era molto eccitato e sentendo quando era grosso gli avevo chiesto dise potevo dargli una leccata... era arrivato il momento tanto bramato, ce l'avevo in mano finalmente, quel cazzone in piena alzabandiera, bello grosso e lungo, mentre continuavamo a parlare gli stavo facendo una sega poi in un momento di pausa mi ero abbassato e avevo iniziato a leccarlo come un gelato, gli davo due o tre leccate poi una boccata piena giù fino in fondo, ero talmente preso che pur di mettermelo tutto in bocca mi venivano i lacrimoni, era una sensazione mai provata, nuova ma molto arrapante, mentre gli facevo il pompino lo guardavo che ansimava di goduria, ad un certo punto mi aveva pure messo la mano sulla nuca per darmi il tempo, intanto con una mano lo segavo e con l'altra gli massaggiavo le palle, era la mia prima esperienza e mi sentivo molto femminile oltre che porca... quella sera mi sono fermato al pompino ma era sta un'esperienza molto positiva e non vedevo l'ora di passare allo steep successivo!!

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!