• Pubblicata il
  • Autore: Giovani Sposi
  • Pubblicata il
  • Autore: Giovani Sposi

Viaggio di Nozze - Bari Trasgressiva

Io e Fabiola ci siamo sposati a 22anni dopo essere stati fidanzati dai tempi delle medie. Eravamo giovani e pieni di voglia di provare tutto ciò che non avevamo ancora potuto fare. Fabiola in particolare poteva finalmente vestirsi come desiderava senza i divieti bigotti imposti dalla madre. Eh si perché lei in vita sua non aveva mai potuto portare una minigonna o un abito scollato così come un intimo un pochino accattivante. Durante il viaggio di nozze ci fermammo quindici giorni in Calabria in un albergo sul mare .Nel bagaglio Fabiola aveva messo solo vestitini cortissimi ,costumi mozzafiato e rigorosamente bianchi (vietati da sempre dalla madre),perizoma microscopici e assolutamente nessun reggiseno (da sempre imposto dalla madre anche sotto abiti totalmente coprenti). Fabiola è una bella mora ,ha una quinta di seno e un sederino che avrebbe ispirato Tinto Brass ; un viso angelico e due occhi celesti completano un corpo stupendo. Con indosso quegli abitini faceva eccitare anche i sassi ; quando passeggiavamo sentivamo i commenti degli uomini e la cosa la eccitava molto . Facevamo l’amore tre quattro volte al giorno; la sera io ero distrutto con un cosino moscio tra le gambe e lei aveva ancora voglia e dovevo farla venire di lingua prima di godermi un sonno ristoratore. In spiaggia Fabiola andava continuamente a bagnarsi in acqua rendendo cosi trasparente il suo costume bianco; giocavamo come bambini,lei ad esibirsi e io a guardare gli sguardi di desiderio degli uomini. Tra gli uomini che se la mangiavano con gli occhi c’era un cameriere che ogni giorno mentre serviva si metteva a sbirciare nella sua scollatura e le lanciava occhiate ammiccanti. Il cameriere era un uomo di circa quarantacinque anni (poteva essere suo padre ) alto ,moro,abbronzato,spalle larghe con un fisico più da muratore che da cameriere. Fabiola mi riferì che mentre io non c’ero nel prendere un piatto dalla tavola gli aveva toccato il seno con la mano, e che questa era la seconda volta che accadeva. Con l’ingenuità e la stupidità dei vent’anni ci risi sopra non dando peso alla cosa. Ma qualche giorno dopo mentre eravamo in mare a fare il bagno in una spiaggetta isolata ce lo ritrovammo accanto ; iniziò a parlare prima raccontandoci di lui e poi iniziò a fare complimenti sempre più pesanti a Fabiola. Io a quel punto reagii verbalmente e lui con tutta calma mi disse che aveva gia conosciuto coppie con lui desideroso di vedere la moglie scopata da un altro. Gli dissi che c’era stato un malinteso e lui in risposta si portò alle spalle di mia moglie e iniziò a palpeggiarla: prima le tastò il seno e poi scese con la mano nello slip di Faby che per sfuggire al tocco indietreggiò andando a spingere con il culo sul suo cazzo. Con una mossa rapida lui abbassò entrambi i costumi mettendo in contatto il sedere di mia moglie con il suo grosso cazzo. Vidi i capezzoli di Faby erigersi come facevano quando era eccitatissima. Mi avvicinai per interrompere quella scena ma lui mi bloccò prendendomi con una sola mano il viso e mi disse che ero un ragazzino che non si meritava una figa così.. Mi spinse facendomi cadere in acqua,dopo di che girò e sollevò mia moglie come se fosse una bambolina e ,dopo aver slacciato lo slip, tenendola per i fianchi se la posiziono sul cazzo. Iniziò a pomparla con foga,quasi con violenza; Fabiola prima cercò il mio sguardo ma poi chiuse gli occhi e iniziò a mugolare. Io non ero mai stato capace di farla mugolare di piacere. Faceva andare su e giù Fabiola con la sola forza delle braccia. Ad un certo punto mia moglie lanciò un rantolo di dolore e fece un’espressione indescrivibile : con una mossa decisa e secca gli aveva penetrato il culo. La mia cucciola era li sospesa in acqua,impalata sul quel cazzone con la bocca aperta ma senza emettere suono,come un pesciolino fuor d’acqua. Dopo alcuni istanti di immobilità lui ricominciò a farla andare su e giù incurante dei lamenti di lei. Poi mi guardò soddisfatto e mi disse che era entrato tutto dentro . Faby aveva sempre gli occhi chiusi e si mordeva le labbra ;era bella ed eccitante come non mai. Lui dette alcune pompate poderose e poi gemette . Fabiola spalancò gli occhi :gli aveva sborrato in culo. Con un’altra mossa decisa ripassò il cazzo in figa e ricominciò a pomparla;dopo poco Faby annunciò con un mugolio di piacere che aveva raggiunto l’orgasmo. Liberata mia moglie dalla sua presa lui venne verso di me con ancora il suo cazzo dritto e duro come se avesse appena cominciato; mi prese una mano e se la portò sul cazzo tenendola in posizione con forza. Fisicamente non c’era partita,non ce la facevo a liberarmi. Sotto gli occhi di Faby stavo segando l’uomo che le aveva appena sverginato il culo. Improvvisamente mi sentii sollevare e girare;mi ritrovai con lui alle mie spalle come era successo a mia moglie. Iniziai a pregarlo di lasciarmi ma lui disse che ero un ragazzino recchione e che mi sarebbe piaciuto: sentii togliermi il costume e il suo cazzo spingere dietro di me. Un dolore pazzesco ;piangendo iniziai a pregarlo di smettere ma lui non si fermò finche non riuscì a mettermelo completamente dentro . poi rivolgendosi a Fabiola le ricordò che in fondo anche il prete ci aveva detto di dividere i dolori della vita. Dopo essere uscito dal mio culo mi trascino verso l’acqua più bassa e mi fece inginocchiare; dopo aver fatto avvicinare mia moglie e averle detto di guardare bene,mi scopò la bocca sino a sborrarmici dentro. Mi fece ingoiare a forza e poi mi schiaffeggiò il viso con il suo cazzo oramai mezzo moscio. Salutò Faby con un bacio in cocca e le disse di trovarsi un uomo vero. Due ore dopo lasciammo l’albergo . Io e Fabiola non parlammo più dell’accaduto ma ogni volta che la inculo non posso non ripensare a quell’uomo che ci ha sverginato entrambi..

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, cliccando qui!
30/08/2011 00:30

gio

Una storia talmente assurda che e' impossibile da credere anche se ci fosse qualcosa di vero!!!

17/09/2011 09:41

ares

ottima, manca solo il seguito.perchè credo ci sia stato un seguito...

08/05/2011 07:31

Il dominatore

Ho trovato la storia bella ed eccitante, a parte i pronomi riferiti a lei scritti al maschile (come fa notale "Ale"), la storia è scritta bene e si legge in maniera scorrevole. Sarà vera o inventata, forse si tratta di una vecchia fantasia, ma le fantasie a volte possono realizzarsi ...... un invito a "Giovani Sposi" a farsi risentire, ciao.

06/12/2013 22:32

Loki

Odio lo stupro e i racconti che lo esaltano.

06/05/2011 20:26

ernesto

che cazzata

06/05/2011 00:43

Ale

c'è un'entità sconosciuta ai froci che scri ono su questo sito: i pronomi femminili. D'altronde sono dei culattoni che si fanno sodomizzare in viaggio di nozze...

Per commentare registrati o effettua il login

Accedi
Registrati